Events

Venerdì Santo – I GIUDEI di San Fratello

Posted by on 14 Apr 2017 in Events, I LOVE SICILY, News, Reportage | Commenti disabilitati su Venerdì Santo – I GIUDEI di San Fratello

I Giudei di San Fratello sono presumibilmente l’aspetto più rilevante e rinomato di tutto l’interland nebroideo in tema di festività pasquali, associati alla passione di Cristo e elemento focale della processione del Venerdì Santo del piccolo comune montano.

Una manifestazione che mischia sacro e profano. L’origine di questa tradizione risale al Medio Evo, e, ancora oggi, racchiude in perfetta simbiosi fede e folklore. Ha inizio nel 1276 con la “Confraternita dei Flagellanti“, i Giudei appunto, popolo accusato per secoli di “deicidio” il cui nome viene trasposto ad una sorta di demoni allegri e chiassosi. Il loro vestiario è coloratissimo e “strano”, come strani sono i loro comportamenti e i loro atti sfrenati. Si esibiscono in una costosissima uniforme di foggia ottocentesca di colore giallo e rosso, costume è composto da una giubba e da calzoni rossi, adornati ai lati da strisce di stoffa d’altro colore. Il capo è completamente coperto da un cappuccio, una lunga lingua di stoffa con una croce ricamata sulla punta, in riferimento al carattere menzognero diabolico. Ai piedi i Giudei calzano delle scarpe in cuoio grezzo o “scarpe di pelo” ed in mano recano mazzi di catene a maglie larghe e trombe. Il loro intento è quello di dissuadere l’attenzione della gente palesemente rivolta al Cristo attirando l’attenzione su di loro correndo, arrampicandosi sui muri, facendo la tradizionale “bandiera” che consiste nel tenersi tin maniera orizzontale sui dei pali piantati appositamente, facendo leva e forza solo sulle loro braccia.

I Giudei di San Fratello sono per lo più abitanti del paese che interpretano gli uccisori di Cristo e, nelle ore della sua condanna e della Crocifissione, demoniacamente si scatenano facendo baldoria e frastuono per le vie cittadine durante la processione nonché frequentando bar, osterie e case facendosi offrire dolciumi e vino, quale segno di buon auspicio: tale forma di trasgressione al carattere sacro ed austero della Settimana Santa, incarna il rito dionisiaco del “male” da cui ci si potrà liberare con la Pasqua.

Giudei di San Fratello

Giudei di San Fratello

_K0T0113

_K0T0078-3

_K0T0087

_K0T0120

_K0T0146

_K0T0142

_K0T0172

_K0T0122-2

_K0T0347-2

_K0T0235

_K0T0336

_K0T0353

_K0T0453

_K0T0514

_K0T0327

_K0T0559

_K0T0573

_K0T0597

_K0T0622

_K0T0682

_K0T0693

_K0T0704-2

_K0T0709

_K0T0731

_K0T0839

_K0T0744

2

4G4P0045-2

4G4P0062-2

4G4P0070-3-2

4G4P0114

4G4P0124

4G4P0177

4G4P0245

4G4P0333

4G4P0336

4G4P0356

4G4P0399

4G4P0412 copia

4G4P0478

4G4P0480

4G4P0503-2

4G4P0522

4G4P0559

4G4P0565

4G4P0576

4G4P0649

4G4P0664

4G4P0706

sqxq

4G4P0759

4G4P0782

_K0T0970

1

4G4P0800-2

a

4G4P0984

4G4P0904

_K0T0921

_K0T0920

_K0T1050

_K0T1041

_K0T1054

_K0T0863

 

Read More

Presepe vivente a Militello Rosmarino

Posted by on 15 Gen 2016 in Events, News, Reportage | Commenti disabilitati su Presepe vivente a Militello Rosmarino

Sicilia: terra di storia, arte e cultura, dove il passato è così “attuale” da sentirne il suo racconto echeggiare tra le fitte mura dei piccoli borghi in cui vi è racchiuso tutto il suo meraviglioso e avvolgente fascino.

Il territorio del Parco dei Nebrodi è la più grande area protetta di tutta la Sicilia, paesaggi arborei ma anche mare cristallino, e raggruppa comuni facenti parte de “I Borghi più belli d’Italia”. Uno di questi è sicuramente Militello Rosmarino, piccolo borgo medievale del Valdemone, comune collinare a pochissimi Km dalla costa tirrenica, a ridosso di Sant’Agata di Militello, in provincia di Messina, dove da qualche anno si svolge la più caratteristica e coinvolgente rappresentazione del Presepe Vivente di tutto il territorio coinvolgendo numerosissimi visitatori provenienti dai comuni limitrofi, pronti a calarsi in un vissuto di cui non ricordiamo più molto ma che ha gettato le basi e costruito le fondamenta del nostro vivere di oggi.

Vecchi ruderi d’età medievale vengono allestiti a scene museali  rappresentanti uno spaccato socio-culturale tipico del periodo a cavallo tra la fine dell’ ‘800 e l’inizio del ‘900: alle caratteristiche ambientazioni domestiche, scene di vita di un tempo nostalgicamente lontano, si sono affiancate le botteghe artigianali di antichi mestieri ormai scomparsi, quasi sconosciuti per le generazioni moderne, interpretati da volontari che, con immenso piacere e costante dedizione, si mettono in gioco per far rivivere quello che ormai è solo un lontano ricordo narrato dai nostri avi. 

Al tutto fa da cornice l’immancabile e suggestiva raffigurazione della Natività, come per rendere omaggio al più grande dei misteri dell’umanità, l’essenza divina incarnata in un piccolo bambino in fasce.

Odori, suoni, colori e sapori si fondono per 3 notti al cospetto dei tanti curiosi, appassionati e nostalgici che fanno da pubblico a questo magnifico spettacolo a cielo aperto.

presepe vivente

presepe vivente

ph. Ettore Colletto - 2

ph. Ettore Colletto - 3

ph. Ettore Colletto - 4

ph. Ettore Colletto - 5

ph. Ettore Colletto - 6

ph. Ettore Colletto - 7

ph. Ettore Colletto - 8

ph. Ettore Colletto - 9

ph. Ettore Colletto - 10

ph. Ettore Colletto - 11

ph. Ettore Colletto - 12

ph. Ettore Colletto - 13

ph. Ettore Colletto - 14

ph. Ettore Colletto - 15

ph. Ettore Colletto - 16

ph. Ettore Colletto - 17

ph. Ettore Colletto - 18

ph. Ettore Colletto - 19

ph. Ettore Colletto - 20

ph. Ettore Colletto - 21

ph. Ettore Colletto - 22

ph. Ettore Colletto - 23

ph. Ettore Colletto - 24

ph. Ettore Colletto - 25

ph. Ettore Colletto - 26

ph. Ettore Colletto - 27

ph. Ettore Colletto - 28

ph. Ettore Colletto - 29

ph. Ettore Colletto - 30

ph. Ettore Colletto - 31

ph. Ettore Colletto - 32

ph. Ettore Colletto - 33

ph. Ettore Colletto - 34

ph. Ettore Colletto - 35

ph. Ettore Colletto - 36

ph. Ettore Colletto - 37

ph. Ettore Colletto - 38

ph. Ettore Colletto - 39

ph. Ettore Colletto - 40

ph. Ettore Colletto - 41

ph. Ettore Colletto - 42

ph. Ettore Colletto - 43

ph. Ettore Colletto - 44

ph. Ettore Colletto - 45

ph. Ettore Colletto - 46

ph. Ettore Colletto - 47

ph. Ettore Colletto - 48

ph. Ettore Colletto - 49

ph. Ettore Colletto - 50

ph. Ettore Colletto - 51

ph. Ettore Colletto - 52

ph. Ettore Colletto - 53

ph. Ettore Colletto - 54

ph. Ettore Colletto - 55

ph. Ettore Colletto - 56

ph. Ettore Colletto - 57

ph. Ettore Colletto - 58

ph. Ettore Colletto - 59

ph. Ettore Colletto - 60

ph. Ettore Colletto - 61

ph. Ettore Colletto - 62

ph. Ettore Colletto - 63

ph. Ettore Colletto - 64

ph. Ettore Colletto - 65

ph. Ettore Colletto - 66

ph. Ettore Colletto - 67

ph. Ettore Colletto - 68

ph. Ettore Colletto - 69

ph. Ettore Colletto - 70

ph. Ettore Colletto - 71

ph. Ettore Colletto - 72

ph. Ettore Colletto - 73

ph. Ettore Colletto - 74

ph. Ettore Colletto - 75

ph. Ettore Colletto - 76

ph. Ettore Colletto - 77

ph. Ettore Colletto - 78

ph. Ettore Colletto - 79

ph. Ettore Colletto - 80

ph. Ettore Colletto - 81

ph. Ettore Colletto - 82

ph. Ettore Colletto - 83

ph. Ettore Colletto - 84

ph. Ettore Colletto - 85

ph. Ettore Colletto - 86

ph. Ettore Colletto - 87

ph. Ettore Colletto - 88

ph. Ettore Colletto - 89

ph. Ettore Colletto - 90

ph. Ettore Colletto - 91

ph. Ettore Colletto - 92

ph. Ettore Colletto - 93

ph. Ettore Colletto - 94

ph. Ettore Colletto - 95

ph. Ettore Colletto - 96

ph. Ettore Colletto - 97

ph. Ettore Colletto - 98

ph. Ettore Colletto - 99

ph. Ettore Colletto - 100

ph. Ettore Colletto - 101

ph. Ettore Colletto - 102

ph. Ettore Colletto - 103

ph. Ettore Colletto - 104

ph. Ettore Colletto - 105

ph. Ettore Colletto - 106

ph. Ettore Colletto - 107

ph. Ettore Colletto - 108

ph. Ettore Colletto - 109

ph. Ettore Colletto - 110

ph. Ettore Colletto - 111

ph. Ettore Colletto - 112

ph. Ettore Colletto - 113

ph. Ettore Colletto - 114

ph. Ettore Colletto - 115

ph. Ettore Colletto - 116

ph. Ettore Colletto - 117

ph. Ettore Colletto - 118

ph. Ettore Colletto - 119

ph. Ettore Colletto - 120

ph. Ettore Colletto - 121

ph. Ettore Colletto - 122

ph. Ettore Colletto - 123

ph. Ettore Colletto - 124

ph. Ettore Colletto - 125

ph. Ettore Colletto - 126

ph. Ettore Colletto - 127

ph. Ettore Colletto - 128

ph. Ettore Colletto - 129

ph. Ettore Colletto - 130

ph. Ettore Colletto - 131

ph. Ettore Colletto - 132

ph. Ettore Colletto - 133

ph. Ettore Colletto - 134

ph. Ettore Colletto - 135

ph. Ettore Colletto - 136

ph. Ettore Colletto - 137

ph. Ettore Colletto - 138

ph. Ettore Colletto - 139

ph. Ettore Colletto - 140

ph. Ettore Colletto - 141

ph. Ettore Colletto - 142

ph. Ettore Colletto - 143

ph. Ettore Colletto - 144

ph. Ettore Colletto - 145 ph. Ettore Colletto - 146

ph. Ettore Colletto - 147

ph. Ettore Colletto - 148

ph. Ettore Colletto - 149

ph. Ettore Colletto - 150

ph. Ettore Colletto - 151

ph. Ettore Colletto - 152

ph. Ettore Colletto - 153

ph. Ettore Colletto - 154

ph. Ettore Colletto - 155

ph. Ettore Colletto - 156

ph. Ettore Colletto - 157

ph. Ettore Colletto - 158

ph. Ettore Colletto - 159

ph. Ettore Colletto - 160

ph. Ettore Colletto - 161

ph. Ettore Colletto - 162

ph. Ettore Colletto - 163

ph. Ettore Colletto - 164

ph. Ettore Colletto - 165

ph. Ettore Colletto - 166

ph. Ettore Colletto - 167

ph. Ettore Colletto - 168

ph. Ettore Colletto - 169

ph. Ettore Colletto - 170

ph. Ettore Colletto - 171

ph. Ettore Colletto - 172

ph. Ettore Colletto - 173

ph. Ettore Colletto - 174

ph. Ettore Colletto - 175

ph. Ettore Colletto - 176

ph. Ettore Colletto - 177

ph. Ettore Colletto - 178

ph. Ettore Colletto - 179

ph. Ettore Colletto - 180

ph. Ettore Colletto - 181

ph. Ettore Colletto - 182

ph. Ettore Colletto - 183

ph. Ettore Colletto - 184

ph. Ettore Colletto - 185

ph. Ettore Colletto - 186

ph. Ettore Colletto - 187

ph. Ettore Colletto - 188

ph. Ettore Colletto - 189

ph. Ettore Colletto - 190

ph. Ettore Colletto - 191

ph. Ettore Colletto - 192

ph. Ettore Colletto - 193

ph. Ettore Colletto - 194

ph. Ettore Colletto - 195

ph. Ettore Colletto - 196

ph. Ettore Colletto - 197

ph. Ettore Colletto - 198

ph. Ettore Colletto - 199

ph. Ettore Colletto - 200

ph. Ettore Colletto - 201

ph. Ettore Colletto - 202

ph. Ettore Colletto - 203

ph. Ettore Colletto - 204

ph. Ettore Colletto - 205

ph. Ettore Colletto - 206

ph. Ettore Colletto - 207

ph. Ettore Colletto - 208

ph. Ettore Colletto - 209

ph. Ettore Colletto - 210

ph. Ettore Colletto - 211

ph. Ettore Colletto - 212

ph. Ettore Colletto - 213

ph. Ettore Colletto - 214

ph. Ettore Colletto - 215

ph. Ettore Colletto - 216

ph. Ettore Colletto - 217

ph. Ettore Colletto - 218

ph. Ettore Colletto - 219

ph. Ettore Colletto - 220

ph. Ettore Colletto - 221

ph. Ettore Colletto - 222

ph. Ettore Colletto - 223

ph. Ettore Colletto - 224

ph. Ettore Colletto - 225

ph. Ettore Colletto - 226

ph. Ettore Colletto - 227

ph. Ettore Colletto - 228

ph. Ettore Colletto - 229

ph. Ettore Colletto - 230

Natività-(7)

ph. Ettore Colletto - 231

ph. Ettore Colletto - 232

ph. Ettore Colletto - 233

ph. Ettore Colletto - 234

ph. Ettore Colletto - 235

ph. Ettore Colletto - 236

ph. Ettore Colletto - 237

ph. Ettore Colletto - 238

ph. Ettore Colletto - 239

ph. Ettore Colletto - 240

ph. Ettore Colletto - 241

ph. Ettore Colletto - 242

ph. Ettore Colletto - 243

ph. Ettore Colletto - 244

ph. Ettore Colletto - 245

ph. Ettore Colletto - 246

ph. Ettore Colletto - 247

ph. Ettore Colletto - 248

ph. Ettore Colletto - 249

ph. Ettore Colletto - 250

ph. Ettore Colletto - 251

ph. Ettore Colletto - 252

ph. Ettore Colletto - 253

ph. Ettore Colletto - 254

ph. Ettore Colletto - 255

ph. Ettore Colletto - 256

ph. Ettore Colletto - 257

ph. Ettore Colletto - 258

ph. Ettore Colletto - 259

ph. Ettore Colletto - 260

ph. Ettore Colletto - 261

ph. Ettore Colletto - 262

ph. Ettore Colletto - 263

ph. Ettore Colletto - 264

Read More

Il rito della luce – 38° Parallelo

Posted by on 22 Giu 2015 in Events, I LOVE SICILY, News | Commenti disabilitati su Il rito della luce – 38° Parallelo

Quest’anno anch’io (anche se solo per poche ore del tardo pomeriggio) mi son lasciato trasportare dalla magia e dal fascino che racchiude le celebrazioni del Solstizio d’estate in occasione del “rito della luce”.

Quella a cui ho assistito è fra le più suggestive e caratteristiche tradizioni che legano il 21 Giugno, riconosciuta a livello internazionale, organizzata per volontà della Fondazione Antonio Presti – Fiumara d’Arte nei pressi dell’imponente “Piramide” , cui deve il nome “38° Parallelo”  per la sua collocazione su un’altura nel territorio di Motta D’Affermo (Messina) che guarda il mare e le Isole Eolie e, sullo sfondo, gli scavi archeologici dell’antica città di “Halaesa.

Quello stesso parallelo sul quale, nell’altro emisfero, passa il confine tra “Corea del Nord” e “Corea del Sud”, quasi a voler riequilibrare la tensione conflittuale di un luogo con la sacralità dell’Arte.

La luce e la parola: luce di utopia e parola di poesia, di cui simbolo è la Piramide e metafora il rito della luce che come ogni anno, durante il solstizio d’estate attorno ad essa si rinnova, questo mistico ed affascinante evento, affidando privilegiatamente alla parola poetica la rappresentazione del senso e della cifra della sua ritualità.

Durante la Festa della Luce, accanto a importanti poeti, si affiancano nella lettura giovani poeti siciliani: esordienti, ma di spiccata qualità poetica, che nei loro testi riaffermano i valori critici e libertari di un linguaggio deliberatamente ignorato e rimosso dalla standardizzata dimensione culturale della contemporaneità.

1

2

4

6

EE9A0077

3

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

32

33

34

35

36

37

38

39

40

41

42

43

44

45

46

47

48

49

50

51

52

53

54

55

56

57

58

59

60

61

62

63

64

65

66

67

68

69

70

71

72

73

74

75

76

77

78

79

80

81

82

83

 

Read More

XXV Anniversario dell’Ordinazione sacerdotale di Padre DANIELE COLLOVA’

Posted by on 22 Ott 2014 in Events, News | Commenti disabilitati su XXV Anniversario dell’Ordinazione sacerdotale di Padre DANIELE COLLOVA’

La Parola, il Pane, il Perdono sono i “segni” della grande offerta che ogni sacerdote esercita nell’ambito del proprio ministero e del proprio servizio pastorale.

“Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi perché andiate e portiate frutto” è l’ispirazione del Vangelo alla consacrazione e alla missione degli apostoli e dei preti affinché continuino la presenza di Gesù risorto nel tempo e nella vita degli uomini.

Una moltitudine di fedeli, familiari, amici e rappresentanti delle parrocchie della Diocesi di Patti, nonché Sua Eccellenza  il Vescovo Mons. Ignazio Zambito, ha partecipato alla celebrazione dei 25 anni di sacerdozio di Padre Daniele Collovà, tenutasi presso il Duomo di Sant’Agata Militello.

La chiesa era gremita fino all’inverosimile, testimonianza dell’affetto che tutta la comunità riserva nei confronti di un Amico, Fratello e Padre, un uomo tenero e dal cuore puro, instancabile lavoratore della vigna del Signore che aspetta con amore e fiducia di raccogliere i frutti del suo intenso e faticoso lavoro.

Peraltro, ai tanti santagatesi si sono aggiunti altrettanti fedeli provenienti da Capo D’Orlando, dove nacque e fu ordinato parroco il 14 Ottobre 1989, Caronia Marina e Montagnareale, dove operò in passato prima di stabilirsi a Sant’Agata Militello nel 2010.

Non sono mancati ringraziamenti e lodi espressi dai parrocchiani, che hanno sottolineato la familiarità e genuinità con cui Padre Daniele condivide la vita di tutti i giorni e alla particolare attenzione prestata nell’espletamento dell’attività pastorale.

 

01

02

03

04

05

06

07

08

09

10

11

12

13

14

15

16

17

18

20

19

21

22

23

24

25

26

27

28

29

31

30

32

33

34

35

36

37

38

39

40

41

42

43

46

47

48

49

50

51

52

53

54

55

44

45

56

57

58

I93A0732

60

61

62

63

64

 

 

31

Read More

I miei primi 20 anni…

Posted by on 27 Nov 2013 in Events, My diary | Commenti disabilitati su I miei primi 20 anni…

E poi un giorno succede che ti svegli e realizzi che sono passati 20 anni dal momento in cui alzi la tua prima saracinesca, e ti ritrovi ad alzarne un’altra per confermare che la scelta presa a quei tempi si è rivelata giusta, che ogni sforzo e sacrificio nel tempo è stato ripagato.

Finalmente ci siamo! E’ giunto il momento tanto atteso in questi ultimi mesi e ciò non sarebbe mai potuto accadere senza l’aiuto, il sostegno e il supporto della mia splendida famiglia…

Un ringraziamento speciale va a tutti quelli che, sia personalmente che anche solo con l’intento, hanno preso parte a quello che è stato per me un giorno di gioia e nell’avervi vicino ho sentito la forza di continuare nella mia “avventura” , una risposta alle domande che mi assillano da anni ma che per fortuna sono sempre da sprono ad andare avanti  a testa alta e continuare per la mia strada.

E non può certo mancare un doveroso e impareggiabile ringraziamento alla mia eterna collaboratrice e ai miei amici di sempre che mi hanno sOpportato in tutto questo tempo…..

GRAZIE DI CUORE!!!!!

Read More

Capitan Zanetti

Posted by on 30 Set 2013 in Events | Commenti disabilitati su Capitan Zanetti

Una folla trepidante di tifosi festanti, interisti e non, hanno acclamato l’arrivo di Capitan Zanetti a Sant’Agata M.llo invitato dal suo, ormai fraterno, amico Vincenzo Fazio che ha voluto condividere con i suoi concittadini il lieto evento.

Javier Zanetti ha trascorso 3 giorni in compagnia dei suoi tifosi, firmando autografi e facendosi fotografare con loro nelle varie attività che l’hanno visto coinvolto in questi giorni. Ha parlato della sua attività benefica che lo vede impegnato anche nel sociale raccogliendo fondi per la sua fondazione “Pupi” che aiuta i bambini disagiati della sua terra: l’Argentina.

Ospite dell’Inter club, dove ha ricevuto degli omaggi da parte dei soci interisti, si è diretto poi verso il celebre Castello Gallego, facendosi largo tra i migliaia di giovani e meno giovani accolti per salutarlo, dimostrando, ancora una volta, il suo essere diponibile e uomo umile che lo rende icona di sportività, motivo per cui viene amato e stimato dai tifosi di qualsiasi squadra.

 

 

 

Read More