Venerdì Santo – I GIUDEI di San Fratello

Posted by on 14 Apr 2017 in Events, I LOVE SICILY, News, Reportage | Commenti disabilitati su Venerdì Santo – I GIUDEI di San Fratello

I Giudei di San Fratello sono presumibilmente l’aspetto più rilevante e rinomato di tutto l’interland nebroideo in tema di festività pasquali, associati alla passione di Cristo e elemento focale della processione del Venerdì Santo del piccolo comune montano.

Una manifestazione che mischia sacro e profano. L’origine di questa tradizione risale al Medio Evo, e, ancora oggi, racchiude in perfetta simbiosi fede e folklore. Ha inizio nel 1276 con la “Confraternita dei Flagellanti“, i Giudei appunto, popolo accusato per secoli di “deicidio” il cui nome viene trasposto ad una sorta di demoni allegri e chiassosi. Il loro vestiario è coloratissimo e “strano”, come strani sono i loro comportamenti e i loro atti sfrenati. Si esibiscono in una costosissima uniforme di foggia ottocentesca di colore giallo e rosso, costume è composto da una giubba e da calzoni rossi, adornati ai lati da strisce di stoffa d’altro colore. Il capo è completamente coperto da un cappuccio, una lunga lingua di stoffa con una croce ricamata sulla punta, in riferimento al carattere menzognero diabolico. Ai piedi i Giudei calzano delle scarpe in cuoio grezzo o “scarpe di pelo” ed in mano recano mazzi di catene a maglie larghe e trombe. Il loro intento è quello di dissuadere l’attenzione della gente palesemente rivolta al Cristo attirando l’attenzione su di loro correndo, arrampicandosi sui muri, facendo la tradizionale “bandiera” che consiste nel tenersi tin maniera orizzontale sui dei pali piantati appositamente, facendo leva e forza solo sulle loro braccia.

I Giudei di San Fratello sono per lo più abitanti del paese che interpretano gli uccisori di Cristo e, nelle ore della sua condanna e della Crocifissione, demoniacamente si scatenano facendo baldoria e frastuono per le vie cittadine durante la processione nonché frequentando bar, osterie e case facendosi offrire dolciumi e vino, quale segno di buon auspicio: tale forma di trasgressione al carattere sacro ed austero della Settimana Santa, incarna il rito dionisiaco del “male” da cui ci si potrà liberare con la Pasqua.

Giudei di San Fratello

Giudei di San Fratello

_K0T0113

_K0T0078-3

_K0T0087

_K0T0120

_K0T0146

_K0T0142

_K0T0172

_K0T0122-2

_K0T0347-2

_K0T0235

_K0T0336

_K0T0353

_K0T0453

_K0T0514

_K0T0327

_K0T0559

_K0T0573

_K0T0597

_K0T0622

_K0T0682

_K0T0693

_K0T0704-2

_K0T0709

_K0T0731

_K0T0839

_K0T0744

2

4G4P0045-2

4G4P0062-2

4G4P0070-3-2

4G4P0114

4G4P0124

4G4P0177

4G4P0245

4G4P0333

4G4P0336

4G4P0356

4G4P0399

4G4P0412 copia

4G4P0478

4G4P0480

4G4P0503-2

4G4P0522

4G4P0559

4G4P0565

4G4P0576

4G4P0649

4G4P0664

4G4P0706

sqxq

4G4P0759

4G4P0782

_K0T0970

1

4G4P0800-2

a

4G4P0984

4G4P0904

_K0T0921

_K0T0920

_K0T1050

_K0T1041

_K0T1054

_K0T0863